CERCA NEL BLOG

venerdì 17 maggio 2013

Radiocorriere TV e Goldrake (2/8 aprile 1978)


Per festeggiare il compleanno di Goldrake sono un po' in ritardo, ma un regalino, dopo 35 anni di amicizia, mi pare il minimo.
Ecco il numero del Radicorriere Tv della settimana in cui fu trasmessa la prima puntata di Goldrake, martedì 4 aprile 1978
L'articolo introduce il nuovo cartone della trasmissione "Buonasera con...". Leggendo l'articolino (poco sotto ci sono scan più leggibili) si comprenderà come nessuno si immaginava cosa potesse essere questo "Atllas Ufo Robot". Tanto che si parla più di fantascienza classica che di robot, evidentemente l'autrice dell'articolo ( Teresa Buongiorno ) non aveva visto nessuna anticipazione. E' l'ennesima prova di quanto quel cartone animato giapponese spiazzò tutta la televisione italiana, specialmente quella dei telespettatori adulti.








In questo riquadro si tira fuori un esperimento scientifico del 1974. Ovviamente non c'è nessun nesso con Vega, che non si accorse della Terra a causa di un nostro segnale radio.
Ai tempi esistevano le redazioni estere dei quotidiani, e la Rai aveva sedi nelle città più importanti del globo. Forse qualche informazione dal Giappone sugli anime si sarebbe potuta reperire.










Per i pochi che, ormai, non lo sapessero l'atlas di "Atlas Ufo Robot" fu un enorme equivoco della Rai. Il cartone fu visionato in Francia, che lo importò dal Giappone, la brochures informativa sulla serie anteponeva al titolo della stessa, "Ufo Robot", il termine che in francese indica "guida a...", cioè "atlas". In pratica, se i francesi avessero comprato Goldrake dopo averlo visionato in Italia commettendo il medesimo errore, lo avrebbero chiamato "Guida A Ufo Robot".
E' evidente che per gran parte dell'articolo si parla di altro (UFO, film di fantascienza, missioni spaziali), alla fine si fa un acceno a trama e personaggi.





Evidenzio questo passaggio:
"Actarus (il passeggero di Atlas che ha un Ufo-Robot incorporato e dà il titolo alla serie) come ranchero".
Poco più in basso:
"Actarus col suo Ufo-Robot (ha anche un nome: Goldrake) li combatterà con tutte le forze."
La prima frase è quasi inspiegabile, l'autrice pensa che Atlas sia il nome di un mezzo (lo Spacer) che ha un Ufo-Robot (Goldrake, dalla seconda frase) al suo interno.
Goldrake era così diverso da tutto ciò che era stato trasmesso che l'autrice non poteva comprendere, senza vederlo, come fosse strutturato.
Nel piccolo corsivo basso a sinistra si chiama di nuovo Atlas lo Spacer.





La terza pagina dedicata a Goldrake è funzionale ad un corncorso, con premi prettamente fantascientifici.





















Ed ecco la prima puntata di Goldrake nel palinsesto Rai, all'interno di Buonasera con...", alle 18,45.

















Comunque questo numero del Radiocorriere Tv resta interessante anche per altre immagini, specialmente pubblicità dimenticate, ed articoli.

Intanto partiamo col sommario.

















Questa pubblicità fa parte dell'immaginario di ogni bambino di quegli anni, specialmente perchè, almeno a casa mia, i piatti li lavava sempre mia madre... era una bella presa in giro...


















Uno dei prodotti che non mancava mai: il concentrato, anzi, doppio concentrato di pomodoro Star.













Il Lip della Miralanza!
Uno dei brevi tipici nomi di detersivi vari, quasi delle onomatopee dei fumetti.

















 Una rubrica di Corrado merita una scan.

Ci furono delle trasmissioni che cambiarono la percezione della società, Odeon fu una di queste. Con il sottotitolo "Tutto quanto fa spettacolo" riuscì a modificare il costume italiano. Rammento ancora la puntata sulle spogliarelliste del Crazy Horse, con annessi nudi trasmessi in Rai.













Ecco le due pagine con l'articolo, sotto l'ingrandimento del testo.
Non mancarono i tentativi (democristiani) di censurare il programma, considerato troppo osè.



















Ecco una pagina con il dettaglio dei programmi per ragazzi, così tanto per far capire quale era un palinsesto tipico di allora...














 Il cartone della Hanna & Barbera ispisrato al film (poi anche telefilm) "La strana coppia" era uno dei miei preferiti.

Superman avrebbe dovuto fare da traino allo sconosciuto "cartone animato fantascientifico giapponese", alla fine furono "le guerre stellari giapponesi" a prendersi il palcoscenico italico.

Questo cartone proprio non lo rammento.

















 Ecco un programma a cartoni animati, ma non solo, abbastanza particolare.


Qui ci si rende conto che l'abitudine di importare programmi senza valutarne il target era una abitudine abbastanza consolidata. In futuro la Finivest farà di peggio, censurando i contenuti ritenuti fuori target, qui si limitarono ad introdurre dei filmati per rendere il programma più digeribile ai ragazzi.










"Bidi Bodi Bu" Bidi Bodi Licio Gelli.
















Per cercare di comprendere cosa piacesse in un periodo passato, non c'è nulla di meglio che vedere la hit delle canzoni di successo
 Ma anche i film più visti al cinema, ovviamente il primo in resta il migliore, ben 1561 giorni di programmazione. SE un film tirava lo lasciavano sugli schermi finché potevano.















Posso sbagliare ma la Catarì fu la prima, o tra le prime, a vendere la pizza da farsi in casa. A dire il vero non è che fosse proprio buonissima. Il risultato, più che una pizza da pizzeria, era una pizza da panetteria.
 Amen.

E' impressionante quanto poco sia cambiata la confezione della Philadelphia.

Lo solgan "Non tagliare spalma con margarina Vallè" fa patte dell'immaginario di quegli anni.















In queste due pagine riepilogative del palinsesto tv Rai, oltre ai programmi in se, c'è da notare che "Atlas Ufo Robot" è inserito nella colonna "Telefilm".
Mentre Heidi, I Barbapapà e Sesamo Apriti sono nella colonna "Ragazzi".
















 Altra serie prodotti che sono ancora sugli scaffali dei nostri supermercati.

Quando la compagnia telefonica era di proprietà nazionale e non c'era neanche il bisogno di nominarla nella pubblicità, visto che c'era solo lei: la Sip.


Su Rai 1, che allora si chiamava Rete 1, c'era Heidi, che anticipò di poco Goldrake in tv.
A titolo storico, dopo aver inserito la prima puntata all'inizio, il seguito della presenza di Atlas Ufo Robot nella sua prima settimana di programmazione italiana.
Da notare che son presenti i titoli delle puntate, che allora erano considerati importanti. Potevi, così, fantasticare sulla trama del giorno dopo.





Quando i quiz erano per persone che sapevano qualcosa e Mike Bongiorno non si era ancora venduto l'anima al piduista di Arcore...









FINE.



































































Nessun commento:

Posta un commento